Seleziona una pagina

Come per la stagione invernale, preparare la casa o l’ufficio all’arrivo dell’estate è una buona abitudine che ognuno di noi dovrebbe fissare a calendario. Alcuni piccoli accorgimenti, infatti, possono permetterci di vivere al meglio la bella stagione, senza brutte sorprese all’arrivo del freddo!

Perché occuparcene adesso?

In questo momento ci viene voglia di goderci le giornate di sole, è vero, ma non dimentichiamo che le temperature sono ancora accettabili e che, quando diventeranno torride, avremo solo in testa di goderci le meritate vacanze!

I vantaggi di preparare la casa all’estate

I consigli che seguono vi permetteranno di trascorrere i mesi più caldi dell’anno in una casa più fresca, prevenendo eventuali danni o guasti, e limitando eventuali interventi da parte dei tecnici, al momento di far ripartire gli impianti. 

I 10 consigli degli esperti del comfort

  1. Verificare l’impianto di riscaldamento prima dello spegnimento: è arrivato il momento di concedere una pausa all’impianto, impostando la caldaia sulla sola produzione di acqua calda. Prima di farlo, però, vi consigliamo di verificare eventuali cali di pressione all’interno delle tubazione e delle pompe, o tracce di deterioramento, che impedirebbero un circolo efficiente dell’acqua all’interno dei termosifoni, magari con il supporto di un tecnico specializzato. Questo, consente di arrivare all’inverno con l’impianto in salute, approfittando dello spegnimento dell’impianto per interventi di sostituzione o di manutenzione, più problematici nei mesi invernali. Vi ricordiamo, inoltre, che il controllo periodico della caldaia è obbligatorio per legge. È possibile anche installare un defangatore magnetico, per eliminare tutte le particelle ferrose dannose per la centrale termica, disponibile su Amazon
  2. Impostare i termostati in modalità estate: a meno che non viviate in zone particolarmente fredde, vi consigliamo di impostare i vostri termostati o cronotermostati in modalità estate o spento. Questo preserverà la durata delle batterie e limiterà l’usura dei componenti interni, che non invieranno più segnali alla caldaia inutilmente, magari per variazioni di pochi decimali. 
  3. Programmare il cronotermostato nella modalità condizionamento: se, invece, il vostro termostato gestisce anche l’impianto di condizionamento, impostatelo nella corretta modalità e verificate che la programmazione oraria sia in linea con le vostre abitudini. Per acquistare un nuovo cronotermostato IMIT in grado di gestire riscaldamento e raffrescamento, cliccate qui, oppure se avete perso il manuale istruzioni, vi ricordiamo il nostro sito dedicato man.imit.it. Infine, per approfondire l’argomento “Sostituzione di un vecchio termostato”, vi consigliamo questo articolo.
  4. Verificare l’impianto di raffrescamento e condizionamento: come per le caldaie, anche la manutenzione dei climatizzatori è obbligatoria per legge dal 2014. Oltre a evitare multe, i vantaggi di fare una corretta manutenzione degli impianti di climatizzazione sono numerosi. Pulire i filtri, sanificare e revisionare l’impianto permette di far circolare un’aria più pulita, soprattutto nella zona notte, e permette di avere un impianto di condizionamento energeticamente efficiente, oltre a verificare che non ci siano perdite di gas refrigerante.
  5. Deumidificare gli ambienti: con il riscaldamento spento, è facile che alcune zone della casa, come ripostigli, taverne o cantine, per quanto freschi, possono accumulare umidità. Se la situazione perdura nei mesi, si possono creare depositi di muffa e incrostazioni calcaree, in grado di rovinare l’arredamento, ma anche creare danni più sostanziali alla muratura. Per questo è utile deumidificare gli ambienti, anche solo sistemando degli appositi dispositivi con pastiglie di sale nelle zone più a rischio. 
  6. Scegliere tende chiare e tessuti leggeri: anche i tessuti possono contribuire al comfort di un ambiente. Le tende bianche e filtranti, infatti, riflettono la luce e non attirano i raggi solari, ma anche una fodera del divano o del cuscino in lino o cotone rimangono più fresche a contatto con la pelle, oltre a essere lavabili facilmente. Con questo cambio di look, potrete approfittarne per lavare fodere e coperte invernali, sanificandole, liberandole dagli acari e altri infestanti, per un inverno più sano.
  7. Installare le tende da sole: per mantenere gli ambienti interni freschi, un altro consiglio è quello di proteggere le finestre dal sole battente, installando una tenda da sole, meglio se in tessuto schermante. Questa soluzione, permetterà anche di risparmiare energia elettrica, consentendo di usare meno il condizionatore o il ventilatori. Inoltre, nel 2021 è attivo il Bonus tende da sole.
  8. Controllare i serramenti: verificate che i serramenti si chiudano alla perfezione e che le guaine di protezione siano integre, anche sotto alle porte. Ricordatevi, infatti, che oltre ad ottimizzare il fun zionamento del condizionatore, anche quando torneranno le giornate più fredde, il calo di temperatura di un grado in un ambiente può incrementare i consumi fino all’8% e che uno spiffero gelato mentre si lavora o si sta sul divano al caldo, non è piacevole!
  9. Coibentare il tetto: con gli acquazzoni estivi, le tegole possono spostarsi, rompersi, e con il freddo possono trasformarsi in infiltrazioni… Verificate quindi la copertura non presenti danni, approfittando degli incentivi statali per un’eventuale manutenzione straordinaria.
  10. Fai da te: anche se consigliamo di rivolgervi sempre a un professionista qualificato per le revisioni degli apparecchi e per gli interventi su di essi, potreste approfittare delle belle giornate per effettuare voi stessi i piccoli lavori di manutenzione e fai da te, come la pulizia dei termosifoni, la rimessa a nuovo dei serramenti, etc. che altrimenti continuereste a rimandare! Ci sono molte cose che si possono fare per migliorare l’impianto per l’inverno, tra cui valutare le prestazioni della vostra caldaia, per una possibile sostituzione.

Se avete altri consigli da proporre per affrontare l’estate, scrivete a social@imit.it!

IMIT si impegna a promuovere nuove tecnologie del comfort climatico in grado di garantire risparmio energetico ed economico, rispettando l’ambiente. Per rimanere informati sulle ultime news dal mondo della termoregolazione, seguite la pagina LinkedIn di IMIT e sfogliate il nostro blog. Per saperne di più sui nostri prodotti, navigate sul nostro sito o scaricate il nostro catalogo. Per ulteriori richieste, inviate una mail a info@imit.it. Il nostro staff risponderà il prima possibile.