Seleziona una pagina

Come abbiamo già visto in questo articolo, sono numerosi i vantaggi nello scegliere un fan-coil come sistema di riscaldamento, ma anche un tipo di tecnologia come questa, ha necessità di essere rinnovata, per migliorare, soprattutto con un occhio attento all’ambiente e al risparmio energetico.

I motori inverter

All’interno degli elettrodomestici, esistono diverse tipologie di motori elettrici, sia a corrente alternata (AC) che a corrente continua (DC), la maggior parte operanti con la logica ON/OFF, cioè acceso o spento. È qui che entra in gioco il cosiddetto inverter: un componente elettronico in grado di trasformare la corrente continua in alternata, variando a piacimento la frequenza e la tensione, e di conseguenza, la velocità del motore su cui opera.

In dispositivi come il fan-coil, è facile capire come la velocità del motore è quella che determina il raffrescamento o il riscaldamento richiesto dall’utente.

Un ventilconvettore tradizionale funziona a velocità fissa, riscaldando o raffreddando fino a quando non viene raggiunta la temperatura impostata. A questo punto, il motore si spegne e quando la temperatura scende o sale nuovamente, si riaccende. Questo sistema è molto semplice, ma ha come difetto principale quello di far lavorare il motore sempre alla massima potenza, consumando di più, lasciando all’utente la possibilità, comunque limitata, di poter intervenire sulla velocità della ventola, per mantenere un po’ più stabile la temperatura nella stanza.

Con l’inverter, invece, il motore lavora in modo continuo e con richiesta di energia variabile a seconda delle effettive esigenze, mantenendo la temperatura attraverso piccole compensazioni di potenza assorbita.

I vantaggi dei fan-coil a inverter

I vantaggi di montare un motore a inverter su un ventilconvettore sono evidenti:

  • Riduzione dei consumi fino al 40%.
  • Regolazione della temperatura continua, senza spiacevoli sbalzi di temperatura.
  • Ridotta rumorosità del dispositivo, perché lavora sul mantenimento.
  • Maggiore affidabilità: non c’è stress della meccanica all’avviamento del motore, che avrà un ciclo di vita più lungo.

La gamma IMIT di regolatori per fan-coil si sta aggiornando!

Per questo motivo, contribuire sempre di più alla riduzione dei consumi energetici e di conseguenza alla salvaguardia l’ambiente, stiamo adeguando la nostra gamma di regolatori per fan-coil a questa gestione modulare di 0-10V della temperatura, così che possano essere adatti a lavorare anche con i motori inverter in bassa tensione.

Per rimanere aggiornati sui prodotti IMIT, sulle ultime news dal mondo della termoregolazione, seguite la nostra pagina LinkedIn o sfogliate il nostro blog. Per saperne di più sui nostri prodotti, navigate sul nostro sito o scaricate il nostro catalogo. Per ulteriori richieste, inviate una mail a info@imit.it. Il nostro staff risponderà il prima possibile.