Seleziona una pagina

Le fonti da energie rinnovabili sono forme di energia che rispettano le risorse provenienti dalla natura: non inquinano e non si esauriscono e, a differenza delle fonti di energia non rinnovabili, hanno la capacità di rigenerarsi a fine ciclo.

Fortunatamente, le energie rinnovabili si stanno sempre più affermando come energia del futuro, a disposizione di tutti, pulita e più economica, in grado di coniugare maggiore sostenibilità ed efficienza energetica soprattutto se affiancati a modelli di edilizia ecosostenibile.

Quali sono le principali fonti di energia rinnovabile?

Vediamo però nel dettaglio, quali fonti di energia possono essere considerate rinnovabili.

  • Energia solare: è la fonte di energia proveniente dal sole, è può essere convertita attraverso pannelli solari termici o pannelli fotovoltaici, per riscaldare, raffreddare o illuminare gli ambienti di casa o ufficio. I pannelli solari termici riscaldano l’acqua sanitaria domestica e possono sostituire scaldabagno o caldaia, mentre i pannelli fotovoltaici, realizzati in silicio, trasformano l’energia solare in elettricità per luce ed elettrodomestici.
  • Energia eolica: è l’energia che sfrutta la forza del vento, attraverso le pale eoliche. L’energia meccanica prodotta dall’aria che muove le pale viene convertita in energia elettrica sfruttabile nelle case.
  • Energia geotermica: questa energia pulita sfrutta il calore che il nostro pianeta emana e che di solito si manifesta attraverso fenomeni naturali come sorgenti termali e geyser. Le applicazioni geotermiche prevedono un sistema di scambiatori in cui fluisce un fluido termovettore: la terra cede calore al fluido che a sua volta lo trasferisce a una pompa di calore.
  • Energia da biomasse: è l’energia prodotta da qualsiasi componente di origine biologica, dai microrganismi fino alle piante o agli animali. Per esempio, la legna da ardere, i pellet, i residui di attività agricole, gli scarti delle industrie alimentari, i liquidi di scarico derivanti da allevamenti, e addirittura le alghe marine, possono essere utilizzati per ricavare combustibili o, se bruciati direttamente nelle apposite stufe o camini, generano energia elettrica e termica.
  • Energia idroelettrica: è l’energia che sfrutta il movimento di grandi masse di acqua che, in caduta, producono energia cinetica la quale a sua volta è trasformata, grazie a una turbina e a un alternatore, in energia, come accade nelle dighe idroelettriche.
  • Energia marina: questa energia alternativa rinnovabile è generata dalle correnti oceaniche. Lo sfruttamento dell’energia marina e la sua conversione in energia elettrica può essere estratta grazie a diverse tecnologie: fluidodinamiche (correnti, onde, maree) o di gradiente termico e salino.

L’impegno di IMIT con le energie rinnovabili

IMIT, come leader nella regolazione climatica, sostiene e promuove l’impiego delle energie rinnovabili attraverso lo studio e la produzione di prodotti e componenti che aiutino a gestire e controllare il processo di utilizzo delle green energies, fino al raggiungimento del comfort climatico per l’utente finale. I nostri prodotti sono indirizzati principalmente al settore delle biomasse, con termostati a capillare TR2 e LS, per stufe a pellet e termocamini, una serie di moduli idraulici che integrano più fonti energetiche andando a creare una coogenerazione, ad esempio tra il tradizionale gas metano e biomassa, regolatori elettronici della temperatura da applicare a pompe di calore o fan-coil.

L’obiettivo di IMIT è quello di promuovere nuove tecnologie del comfort climatico in grado di rispettare sempre più l’ambiente e garantire a tutti gli utenti risparmio energetico ed economico, salvaguardando il nostro pianeta.

Per saperne di più, navigate sul nostro sito, scaricate il nostro catalogo o consultate in anteprima i manuali istruzioni dei nostri prodotti per il comfort di casa e ufficio. Per ulteriori richieste, inviate una mail a info@imit.it. Il nostro staff risponderà il prima possibile.